Press

 

Nasce la cantina Assuli

news_01

«Solo una trasformazione societaria e di nome, un passaggio importante ma che non cambia la filosofia dell’azienda sia dal punto di vista produttivo che del legame con il nostro territorio». Roberto Caruso, titolare della nuova realtà, tiene subito a precisare che Assuli sarà la continuazione del percorso intrapreso con il vecchio marchio. Infatti la cantina ed i vigneti (82 ettari disposti su quattro appezzamenti nella campagna di Marsala), già di proprietà della famiglia Caruso, saranno gli stessi che hanno visto un lavoro importante di ricerca della tradizione vinicola siciliana. «Se volessimo semplificare – spiega Caruso – potrei dire che la trasformazioni riguarda solamente il marchio dell’azienda. I terreni, le vigne, la cantina ed anche il personale ed i nostri consulenti rimangono gli stessi. Saremo presenti maggiormente con la nostra famiglia introducendo in più tutta l’esperienza dei Caruso nel mondo dell’agricoltura e del vino a partire dai miei nonni che iniziarono ad intravedere nel vino una vera passione che ho voluto proseguire». Assuli, quindi, continuerà il percorso intrapreso con il marchio Alliata e che ha portato buoni riconoscimenti. Anche la linea di produzione non cambierà molto (lo stesso Nero D’Avola LOrlando continuerà ad essere prodotto) anche se sarà dato maggiore spazio ai vini monocultivar da uve autoctone con grande attenzione al Nero D’Avola ed al Grillo, tra tutti. «Trovo doveroso – conclude Roberto Caruso – ringraziare Claudia Alliata di Villafranca con la quale ci hanno legato anni intensi ed importanti di collaborazione e sviluppo di un progetto al quale la mia famiglia è molto legata. Alcuni divergenze ci hanno consigliato di dirigersi su strade diverse ma certamente non dimentichiamo il buon lavoro svolto e dal quale partiamo con Assuli».